Pagliara Maje Maje

Festa di primavera tra le più antiche tradizioni molisane che si celebra tra fiori, urla e canti propiziatori

Al centro della festa vi è un corteo composto dalla Pagliara, (un cono, provvisto di un piccolo buco all’altezza degli occhi del portatore, ricoperto di fiori, erbe e rami sormontato da una croce e da quattro simboli propiziatori: fico, rosa, giglio e grano), da un cantore e da un suonatore di zampogna.

La mattina del 1o Maggio il corteo, dopo la benedizione del parroco, si muove per le strade del paese per annunziare l’arrivo del mese di maggio intonando canti tipici della tradizione molisana come quello del “Maggio”. 

Lungo il tragitto, dai balconi e dalle finestre delle abitazioni, vengono lanciati da uomini, donne e bambini secchi pieni di acqua fredda con il preciso intendimento di colpire il portatore proprio attraverso quel buco della Pagliara. 

Questo, nella tradizione di Fossalto, è un gesto di auspicio ed un augurio di abbondanza che viene materializzato nel gesto e nell’invocazione “Grasce, Maie! (Abbondanza, Maggio!) pronunziata per ogni secchiata.

Terminato il giro il gruppo del corteo lascia la Pagliara al centro della piazza del paese e dona la croce che si trovava posta in alto al cono al Sindaco del paese.

Liberato dal fardello della Pagliara il corteo riprende il giro per le strade del paese intonando la “questua”.

Eventi collaterali:

  • Musiche folcloristiche
  • Mercatino con prodotti tipici artigianali
  • Degustazione della “Lessima”, zuppa di 5 legumi, tipica di Fossalto, fave fresche, formaggio pecorino, pane e buon vino.

Cosa vedere a Fossalto e dintorni

Fossalto
  • La settecentesca chiesa Madre dedicata a S. Maria Assunta (1675)
  • Palazzo Mascione 
  • Torre Ciarlitto costruita nel Trecento

Informazioni: 

Comune di Fossalto, tel. 0874 768134 

E mail: fossalto@tiscali.it

Pro-loco “E.Cirese” –Tel.  0874-768169 – Cell. 3388607222

You may also like...