Eurovision Song Contest – L’Italia con Mahmood seconda dopo l’olandese Duncan Laurence

Lo spettacolo musicale di Tel Aviv (Israele), città in cui si è svolto l’Euro festival 2019, è stato un grande show, per la presenza di grandi star come Madonna regina del pop, per la competitività canora, per il contesto politico in cui sotto diversi aspetti s’è sviluppata la competizione.

Sotto l’aspetto musicale l’insieme delle ventisei canzoni presentate alcune sono legate alla melodia tradizionale le altre, che sono state la maggior parte, sono caratterizzate da un ritmo che ricalca nel suo interno il main stream pop che caratterizza l’attuale momento musicale.

Non sono mancati i riferimenti all’attualità politica che contraddistinguono il momento storico che stiamo attraversando. Da un lato i riferimenti si sono incentrati sulla questione palestinese e più in generale sulla pace in medio oriente. Durante lo spettacolo della pop star Madonna, due dei suoi ballerini, si sono abbracciati sul palco dopo aver esibito  sulle spalle uno la bandiera palestinese e l’altro quella israeliana.

Dall’altro i riferimenti sono stati alle prossime elezioni europee che potrebbero mutare l’attuale geografia politica e sulla esclusione dell’Inghilterra dal festival europeo della canzone a partire dalla prossima edizione per la questione brexit.

Quest’anno ha vinto l’olandese Duncan Laurence con la canzone “Arcade”. Secondo si è classificato Alessandro Mahomood  con la canzone “Soldi” che tre mesi fa ha vinto il festival di Sanremo 2019.

You may also like...