Castagnole o frittole di Carnevale

Tra i dolci di Carnevale le castagnole, chiamate anche frittole, sono quelle che più di altre vanno preferite per la sua fragranza esterna e per la sua morbidezza interna. Una vera delizia del palato.

La sua preparazione è semplice, economica e di facile realizzazione. Il risultato è più che soddisfacente e si possono gustare o appena pronti cioè caldi o anche freddi.

Ingredienti:

Farina 00 – 40 g circa a castagnola

Uova intere per ogni 350 gr. di farina

Zucchero circa 25 gr a castagnola

Zucchero a velo 100 gr

Scorza grattugiata di 1 limone

Scorza grattugiata di 1 arancia

Uvetta 100 gr

Burro (morbido) q.b.

Latte q.b.

Sale q.b.

Lievito per dolci 1 bustina

Aroma vaniglia q.b.

Olio per friggere (arachidi o girasole)

Liquore (rum, limoncello, marsala, anice, ecc.) due cucchiai circa

Preparazione:

In una terrina a parte fare ammorbidire con un cucchiaio il burro morbido, per aromatizzarlo con l’aggiunta della scorza di limone e di arancia, l’uvetta dopo averla messa in acqua tiepida, un baccello di vaniglia, due cucchiai di liquore ed un po’ di latte.

Quindi amalgamare bene il tutto in modo tale da farlo diventare una crema.

In una ciotola a parte versare la farina e lo zucchero, setacciare sopra il lievito, aggiungere un pizzico di sale, le uova ed il burro aromatizzato.

Mescolare bene il tutto al fine di ottenere un impasto abbastanza morbido ed omogeneo.

Lasciare riposare l’impasto così ottenuto per circa una mezz’ora. Quindi trasferire l’impasto in una spianatoia leggermente infarinata e, dopo averlo tagliato a pezzetti, ricavarne delle palline che vanno immerse in una padella ripiena di olio caldo e, appena dorate, toglierle dall’olio, con l’aiuto di un mestolo forato, per farli asciugare nella carta assorbente con il preciso intendimento di togliere l’olio in eccesso. Quindi spolverare le castagnole così ottenute con dello zucchero a velo. Quindi servire.

Buon appetito!

You may also like...