Turchia-Italia 2-3

epa09859004 Bryan Cristante (C) of Italy celebrates with teammates after scoring the 1-1 goal during the international friendly soccer match between Turkey and Italy in Konya, Turkey, 29 March 2022. EPA/ERDEM SAHIN

Raspadori e Cristante riscattono la delusione Azzurra per l’eliminazione ai mondiali. Il Portogallo si qualifica ai mondiali Quatar 2022 battendo la Macedonia del Nord per 2-0. 

Con la vittoria sulla Turchia si apre, o quanto meno si spera, il nuovo percorso della Nazionale di Mancini.

Certamente i rimpianti e le discussioni sulla Nazionale non cessano con questo risultato anche perché bisogna riscontrarne tenuta e qualità in competizioni più impegnative di questa.

Adesso, con la sconfitta subita dalla Macedonia del Nord che sta diventando una vera ossessione, quanto meno fino allo svolgimento dei mondiali Quatar 2022, qualsiasi discorso in merito appare specioso e comunque poco realistico anche perché l’iter di rendimento della nazionale italiana è stato, nell’ultimo periodo, altalenante passando dal trionfalismo di Wembley 2021, quando l’Italia divenne Campione d’Europa, alla caduta di Palermo con la sconfitta subita dalla Macedonia del Nord e l’eliminazione dai mondiali.

Nell’insieme la gara disputata con la Turchia è stata divertente e soprattutto piena di emozioni. Dal gol subito nel primo tempo ad opera di Under dopo esattamente 5’ di gioco, si è passati nel secondo tempo, nel giro di 4 minuti, a capovolgere il risultato con Cristante prima (35’) e Raspadori dopo (39’).

Completano il risultato finale il secondo gol di Raspadori al 69’ e del turco Dursun all’83’.

Queste le due formazioni di Turchia – Italia 2-3

TURCHIA (3-4-2-1): Bayindir; Kabak, Demiral, Soyuncu; Muldur, Dorukhan (62′ Dursun), Calhanoglu (77′ Antalyali), R. Yilmaz (62′ Kutlu); Cengiz Under, Akturkoglu (62′ Ozcan); Enes Unal (77′ Sinik). Ct.: Kuntz

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; De Sciglio, Acerbi, Chiellini (77′ Bastoni), Biraghi; Pessina (77′ Sensi), Cristante (77′ Locatelli), Tonali; Zaniolo (46′ Zaccagni), Scamacca (88′ Belotti), Raspadori (90′ Bonucci). Ct.: Mancini

Ora bisogna aspettare il mese di giugno per rivedere nuovamente giocare la nazionale Italiana.

Il 1° giugno a Wembley l’Italia incontra l’Argentina di Leo Messi per la finalissima tra le detentrici del titolo Europeo e della Coppa America.

Altre quattro partite saranno invece disputate dalla Nazionale Italiana nel prossimo mese di giugno per la UEFA Nations League il 4 giugno sarà Italia – Germania, il 7 giugno Italia – Ungheria, l’11 giugno Inghilterra – Italia ed il 14 giugno Germania – Italia.

A settembre e precisamente il 23 vi sarà la gara Italia – Inghilterra e il 26 settembre Ungheria – Italia.

Saranno queste le gare che diranno qualcosa sulla condizione reale della nazionale italiana.

Foto: Ansa

You may also like...

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other